la storia del Gazebo

Oggi durante un momento di riflessione, pensavo a quante volte abbiamo acquistato qualcosa, di scarsa qualità, forse perchè la nostra coscienza ci ha fatto andare in quella direzione o semplicemente pensavamo fosse troppo cara.

Fatto sta che poi ci siamo trovati con questo oggetto di scarsa utilità o addirittura rotto solo dopo qualche utilizzo, e ci troviamo poi a pensare, ma se prendevo quello che costava di più, adesso non sarei in questa situazione, per questo vi voglio raccontare una storia vissuta sulla mia pelle.

 

Qualche anno fa, ho acquistato un gazebo con un amico, appassionati di pesca, l’intento era proteggersi dal vento o dalla pioggia il fine settimana successivo nel mesi di ottobre, visto che dovevamo fare una gara di pesca di tre giorni.

Sapevamo già cosa prendere (di una nota marca di prodotti per la pesca sportiva) ma il gazebo che volevamo costava circa 330 euro. Allora abbiamo detto ben per le volte che lo useremo, possiamo prenderne anche uno più economico, fatto sta che lo abbiamo acquistato in un negozio di materiale per il giardinaggio, e lo abbiamo pagato all’incirca 140 euro, un bel #risparmio!!

 

Durante la nostra tre giorni, abbiamo dovuto inventarci di tutto per riuscire a ripararci dal freddo, mettendo teli sui lati, corde elastiche per tenere i teli, e sopratutto non era impermeabile! Diciamo che ci siamo dovuti arrangiare..

Ovviamente in quei giorni abbiamo fatto le considerazioni sul fatto che sarebbe stato bello avere le chiusura anche dei lati, come aveano altri nostri amici, ma tutto sommato ha fatto anche il suo dovere.

 

Arriva l’anno successivo e abbiamo sempre la tre giorni questa volta nel mese di novembre, ritorna il problema del gazebo, tra l’altro sapevamo bene che per quel fine settimana le previsione mettevano acqua, quindi cosa facciamo?

 

Vedo su internet un azienda che vende gazebi con struttura in ferro e con le pareti laterali attaccabile in velcro, caspita dico questo fa a caso nostro, 150 euro lo #compro!

 

Andiamo inizia una nuova avventura, montiamo il gazebo, circa 40 minuto per capire come si apre, ma alla fine riusciamo nell’impresa.

Il vento comincia a farsi sentire, la struttura in ferro cigola da tutte le parti, un colpo di vento stacca i picchetti e ci troviamo con una gamba del gazebo staccata, rotta!

Ben non vi dico le peripezie, alle quattro delle mattina attaccati al gazebo io e il mio socio per evitare di far volar via il tutto, comunque la tre giorni è passata ma il gazebo è finito in discarica.

 

Arriva febbraio andiamo in fiera, carpitaly di Gonzaga Mantova, decidiamo di acquista il gazebo serio, 290 euro sconto fiera.

Ovviamente lo dobbiamo provare e cosi facciamo, inutile dire che l’esperienza è stata completamente diversa, leggero, apertura, 5 minuti compreso il fissaggio dei picchetti, i lati apribili tramite cerniera con zanzariere incorporate, impermeabile!

 

A questo punto scatta la considerazione, se avessi acquistato subito questo, avrei risparmiato il doppio!!

 

Siamo sicuri quindi che quando pensiamo di aver fatto l’affare lo abbiamo fatto davvero?

Abbiamo tenuto in considerazione se ci sarà veramente il risparmiato durante l’utilizzo?

 

telecomunicazioni sicurezza fullprotect internet

No Comments

Post A Comment